Esporta i dati scegliendo il formato
 



Accesso civico
titolo descrizione
accesso civico semplice Il decreto 33/2013 come integrato e modificato dal dlgs 97/2016, con la dichiarata finalità di contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione, intende assicurare a tutti i cittadini la più ampia accessibilità alle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni anche tramite la pubblicazione obbligatoria di una serie di documenti nei siti istituzionali delle medesime, con diritto di chiunque di accedere a tali siti "direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione". In caso di omessa pubblicazione può essere esercitato il cosiddetto "accesso civico semplice¿ (disciplinato dall'art. 5 dlgs 33/2013 come modificato dal dlgs 97/2016), consistente in una richiesta - che non deve essere motivata - di effettuare tale adempimento.
accesso civico generalizzato Il rinnovato art. 5, c. 2 del dlgs 33/2013 regola la nuova forma di "accesso civico generalizzato", allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico. Chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazionecon unici limiti, da una parte, il rispetto della tutela degli interessi pubblici e/o privati indicati all'art. 5-bis, commi 1 e 2, e dall'altra, il rispetto delle norme che prevedono specifiche esclusioni come previsto dall'art. 5-bis, c. 3 Viene così introdotto nel nostro ordinamento un meccanismo analogo al sistema anglosassone (c.d.. FOIA-Freedom of information act) che consente ai cittadini di richiedere anche dati e documenti che le pubbliche amministrazioni non hanno l'obbligo di pubblicare. L'esercizio del diritto non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente.
accesso ai documenti amministrativi (accesso documentale) L'accesso ai documenti amministrativi, disciplinato dagli articoli 22 e seguenti della L. 241/90 è riferito invece al "diritto degli interessati di prendere visione ed estrarre copia di documenti amministrativi", intendendosi per "interessati....tutti i soggetti....che abbiano un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso. In funzione di tale interesse la domanda di accesso deve essere opportunamente motivata.
Ultimo aggiornamento: 07/03/2017
Documenti trovati: 3